Verismo e Naturalismo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Verismo e Naturalismo

Messaggio  Admin il Dom Mar 14, 2010 10:12 pm

Il Verismo è un movimento culturale e letterario che si sviluppò in Italia tra il 1875 e il 1890: trovò la sua massima espressione nella narrativa e, seppur in modo meno rilevante, nel teatro di commedia. Il Verismo nasce sotto la diretta influenza del clima del Positivismo, quell’assoluta fiducia nella scienza, nel metodo sperimentale e negli strumenti infallibili della ricerca che si sviluppa e prospera dal 1830 fino alla fine del 19° secolo.
Si tratta di una dottrina filosofica prodotta dalle classi colte e borghesi, che, appagati dalle recenti scoperte geografiche e scientifiche, nutrono fiducia nella possibilità della scienza di razionalizzare la realtà, così da permettere loro di dominarla e prevederla. Il Positivismo ritiene che l’unica conoscenza possibile sia quella derivata dai fatti, e l’unico modo per studiarli è l’osservazione propria delle scienze e del metodo sperimentale. Positivo è tutto quanto è certo, perché studiato a partire dai fatti e dunque non immaginato o stabilito a priori. Dice infatti Fourier che “ Le cause primordiali non ci sono note, ma esse sottostanno a leggi semplici e costanti, che si possono scoprire per mezzo dell'osservazione e il cui studio costituisce l'oggetto della filosofia naturale”
Le origini del Positivismo sono a loro volta da ricercarsi nell’Illuminismo inglese e francese...Continua...

[Solo gli amministratori hanno il permesso di visualizzare questo link]
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 08.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.facebook.com/pages/Forum-Sapiens/122494744442011?v=wa

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum