La catena alimentare

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La catena alimentare

Messaggio  Admin il Lun Mar 29, 2010 11:12 am

La Catena Alimentare
Ogni ambiente naturale: il mare, il lago,il fiume, il bosco, il prato ecc…, costituisce un ecosistema, cioè un sistema ecologico in cui ogni essere vivente è utile agli altri e riceve vantaggio dagli altri. Tutto questo avviene in perfetto equilibrio. Il sole, che è la fonte prima della vita, unisce fra loro i vari ecosistemi.
Tutti gli organismi hanno bisogno di un costante riferimento di cibo, quindi la relazione che lega fra loro i componenti di un ambiente è quella alimentare. Le piante traggono il loro nutrimento da elementi non viventi dell’ambiente: aria, acqua, suolo, luce e offrono nutrimento agli animali erbivori. Questi sono poi la preda degli animali carnivori che, a loro volta, lo sono dei carnivori più grossi.
Nell’ambiente esiste quella che si è soliti chiamare una catena alimentare e il nutrimento passa da un anello della catena all’altro, cioè da un tipo di organismi a un altro che si nutre del precedente.
Nella catena alimentare il primo anello è sempre costituito dai PRODUTTORI, organismi capaci di provvedere autonomamente al proprio nutrimento, a crescere ed a mantenersi in vita: per questo si chiamano autotrofi.
Gli anelli successivi sono costituiti da animali che si cibano di organismi vegetali, mangiando le varie parti delle piante: foglie, fusti, radici, fiori, frutti, semi, erbe; questi si dicono animali ERBIVORI o consumatori primari (mucche, capre, pecore, conigli ecc.) e costituiscono il secondo anello della catena alimentare.
A loro volta gli animali erbivori costituiscono il cibo degli animali CARNIVORI o consumatori secondari, che formano il terzo anello della catena alimentare (leone, tigre,serpenti,falco,ecc.)
L’ultimo anello della catena alimentare è costituito da organismi che provvedono a distruggere i rifiuti e che vengono chiamati DECOMPOSITORI, come insetti, lombrichi, millepiedi, porcellini di Sant’Antonio ecc,che si nutrono dei resti dei vegetali morti. Infine ci sono muffe,funghi e microbi che decompongono tutti i residui trasformandoli in sostanze semplici, che fertilizzano il terreno favorendo la crescita di nuove piante e iniziare così il ciclo di una nuova catena alimentare.

Versione docx [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 71
Data d'iscrizione : 08.07.09

Vedere il profilo dell'utente http://www.facebook.com/pages/Forum-Sapiens/122494744442011?v=wa

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum